De Laurentiis: «Società e piazza ambiziosi, c'è grande entusiasmo»

12/07/2019

Il numero uno biancorosso ha aperto ufficialmente la stagione dal ritiro di Bedollo

«Un nuovo anno, un nuovo corso, molto ambizioso». Il Presidente Luigi De Laurentiis ha parlato per la prima volta in stagione direttamente dal ritiro del suo Bari, impegnato questa mattina nella prima seduta di lavoro immerso nel verde di Bedollo.

«Tante belle sensazioni, sono molto contento di essere qui. Abbiamo ricevuto una grande accoglienza, calorosa, da parte di una regione che conosco bene, generosa, che investe nel modo giusto, con posti meravigliosi. Si incontrano due eccellenze, Bari del sud, Bedollo al nord, che uniscono le forze. Non può che essere un messaggio importante a tutte le latitudini». 

«I giocatori e lo staff sono davvero contenti, soddisfatti, e questo trasmette a me grande entusiasmo. A differenza dello scorso anno abbiamo avuto tempo di organizzarci, di fare le cose per bene come vuole la Società. Abbiamo piani seri, in linea con le ambizioni di Bari, città che merita tanto e siamo pronti a fare tutto quanto in nostro potere per rispondere a questa ambizione. Mirco Antenucci è la prima conferma di un giocatore di Serie A che ha deciso di sposare questo progetto capendo l’importanza di una piazza come Bari, con tifosi caldissimi, uno stadio entusiasmante, tutti elementi determinanti nelle scelte, unite alla serietà della Società. Insieme ad Antenucci, stiamo perfezionando gli arrivi di Costa, Frattali, Folorunsho, Kupisz, Scavone e Terrani. 
Mercato importante, nomi da categoria superiore per affrontare al meglio un torneo, quello di C, che nasconde molte insidie e dove nulla e scontato. Non potevamo perdere tempo e posso dire che non finisce qui, sarà un mercato importante. Un anno di esperienza mi ha permesso di prendere coscienza di quanto è necessario per la crescita di questa Società e stiamo lavorando per rinforzarci, in tutti gli ambiti, non solo tecnico. Vogliamo essere ineccepibili; è l’insieme delle componenti a fare la differenza dentro e fuori dal campo».

E nel corso dell’incontro, il numero uno biancorosso ha affrontato anche un tema che molto sentito chiarendo ogni dubbio: «Per quanto riguardo Ciccio Brienza, il nostro Capitano, che saluto e che rispettiamo tantissimo, perchè è e sarà sempre una grande bandiera del Bari, gli abbiamo prospettato un programma in cui potesse diventare responsabile del settore giovanile, rappresentarci in maniera importante, un programma ambizioso; il Capitano ha deciso di prendersi al momento una pausa riflessiva, ci sta pensando. Le porte del Bari saranno sempre aperte per lui». 


Parola dunque al Club Manager Matteo Scala, subito chiamato a rispondere sulla grande operazione di mercato che ha portato l’attaccante di Termoli in Puglia: «Non c’è stato bisogno di convincere, proprietà e piazza sono un biglietto da visita che non ha bisogno di troppe parole. Il mio obiettivo è di costruire una squadra all’altezza di Bari, un gruppo che possa lottare per raggiungere i nostri obiettivi».

A ruota sono arrivati i saluti delle autorità locali, dal Sindaco di Bedollo, Francesco Fantini, ad Alessandro Cadrobbi, Presidente A.p.T. Piné Cembra, dell’Assessore al Turismo Comune di Baselga di Piné, Elisa Viliotti e di Marco Dalla Riva in rappresentanza del Trentino Marketing.

Ultimo video

STOP alla violenza contro le donne !

mercoledì 25 novembre 2020