Di Cesare e Antenucci, quel legame che parte da lontano

15/07/2019

«Ci lega un rapporto speciale; Bari ambiente incredibile, più saremo, meglio sarà»

«Ci siamo trovati subito, appena Mirco è arrivato a Torino, è stata subito sintonia, un’amicizia che ci siamo portati dietro anche quando le nostre strade calcistiche si sono divise» il sorriso di Valerio Di Cesare racconta più delle parole il rapporto che lo lega a Mirco Antenucci.  

«Gli ho parlato della piazza, del calore, della serietà del progetto; poi bravi i dirigenti a chiudere una trattativa che molti pensavano impossibile. E direi anche bravo lui a sposare questo progetto. Bari, oltre a un grande calciatore, indispensabile in una squadra ambiziosa, ha preso una persona straordinaria, io sono strafelice».

«Queste parole mi costeranno più di una cena» esordisce il bomber. Risate, pacche sulle spalle e sfottò. Il sorriso di Mirco Antenucci torna a nascondersi tra la folta barba e il tono si fa più serio.

Antenucci è un calciatore dalle scelte non convenzionali: «A me piacciono le sfide, esserne protagonista. A Torino come a Ferrara, aver vissuto il sogno della massima Serie in realtà che ora proseguono sulla scia di quelle imprese è motivo di grande soddisfazione per me. Questa è una sfida ancora più grande, perché ci aspetta un campionato di C difficilissimo, dove nulla è scontato; bisognerà correre, dare tutto in campo, avere cuore prima ancora della tattica, della tecnica, dell’organizzazione. Io arrivo con grande entusiasmo ed è stato un piacere trovare in questo gruppo la stessa voglia, lo stesso spirito di sacrificio, ragazzi bravi e disponibili che in campo danno l’anima. Mi sono subito trovato casa e grande merito è di Valerio, gli vogliono bene tutti, un punto di riferimento nello spogliatoio».

I biancorossi stanno lavorando a Bedollo, ma il calore dei tifosi si percepisce chiaro anche in Trentino: «In ritiro si lavora, ma sta a noi cercare di alleggerire i carichi con ironia, scherzi, dando leggerezza ai momenti fuori dal campo. Questa piazza è unica, ho girato dei video a Mirco perchè a parole è difficile spiegare questa passione». 
E Mirco non vede l’ora di correre a prendere il primo abbraccio dei suoi nuovi tifosi: «Non vedo l’ora, sono certo che avremo al San Nicola un ambiente incredibile, più saremo e meglio sarà; dovremo essere una cosa sola, uniti, compatti». 

La piazza aspetta i gol di Antenucci, ma Di Cesare arriva da una stagione condita da 7 marcature, alcune decisive: «L’annata è stata positiva, ma il mio compito è quello di evitare di prenderli i gol, a farli ci penserà qualcun altro» ed ogni riferimento ai presenti è ovviamente voluto.

 

Prossima partita

5° Giornata
dom 22 settembre 17:30
Virtus Francavilla
BARI

Ultimo video

#SerieC - Highlights #RietiBari 1-2

lunedì 16 settembre 2019