‘Ask to’… con Matteo Ciofani

16/04/2020

Inviaci le tue domande e vieni a scoprire tutto quello c'è da sapere suoi nostri ragazzi

Un gruppo, una squadra, una comunità, non è tale per vicinanza fisica, per contatto, o presenza, ma lo è per affinità, passione, obiettivi comuni, intesa. 

Anche in questo difficile momento storico, senza il pallone che rotola sul prato verde, senza stadio, senza i nostri riti, senza cori, sciarpe e bandiere da sventolare, SSC Bari e i suoi tifosi sono ugualmente vicini, stretti in quell’indissolubile connubio, quell’amore e quella passione per la nostra maglia, certi che presto torneremo ad abbracciarci, a stringerci ed esultare assieme.

E proprio grazie alle domande dei nostri tifosi vogliamo conoscere meglio i nostri ragazzi, i loro interessi, le loro passioni, come stanno passando questi giorni particolari. Questa puntata di ‘Ask to’ è dedicata a Matteo Ciofani, acquisto di gennaio che subito ha saputo integrarsi con naturalezza negli schemi biancorossi diventando una colonna del reparto difensivo di mister Vivarini: 

 

Per Nicola - ‘In questo momento ci sono notizie che si rincorrono ogni giorno; ovvio che la nostra speranza è di riprendere al più presto a giocare, ma la situazione è difficile, bisogna avere pazienza e aspettare le decisioni degli organi competenti. Per me il Bari è stata una grande opportunità, Società importante, seria e piazza gloriosa; non è stato di certo un problema di categoria, a volte un passo indietro serve per prendere la rincorsa e farne un doppio in avanti. E’ quello che spero di fare con questa maglia, insieme a tutti i tifosi’.

Per Luca - ‘In questi giorni tanto particolari ho la fortuna di avere accanto mia moglie e i miei due figli. Le giornate sono alquanto monotone: sveglia abbastanza presto perchè, nonostante tutto mi piace viverla a pieno, colazione, leggo qualche passo della Bibbia, quindi allenamento, nel limite del possibile, cercando di lavorare al meglio; nel pomeriggio mi dedico ai bimbi, hanno bisogno di attenzioni e ci danno un gran da fare. Questa situazioni ha colpito in pieno le nostre abitudini, ma da questo può nascere l’opportunità di rivedere le nostre priorità: passare più tempo co i nostri figli, con la nostre compagne, dedicarci ai nostri hobby. Fondamentale lo spirito con il quale si vivono situazioni difficili; anche nelle difficoltà possono nascere delle opportunità, ne sono convinto’.

Per Annalisa - ‘Da avversario non ho mai vinto al San Nicola; quando entri in campo, l’impatto con la Curva è di assoluto effetto. Quando c’è stata la possibilità di venire a Bari, mi sono informato con chi aveva vestito questa maglia e tutti sono stati concordi nel darmi solo giudizi positivi, su tifoseria e città; qui si vive di calcio. 
Questa situazione sta mettendo a dura prova l’intero sistema calcio, ma bisognerà ripartire, magari attuando quelle migliorie di cui tutti parlano da tempo. E’ importante ripartire, ne abbiamo una gran voglia. Il calcio è emozione e noi vogliamo finire questa stagione emozionandoci insieme ai nostri tifosi’. 

 

Seguici sui nostri canali Facebook (QUI) e Instagram (QUI), inviaci le tue domande e vieni a scoprire tutto quello c'è da sapere suoi nostri ragazzi. 

Ultimo video

#SerieC #Playoff Finale // Reggio Audace-Bari 1-0

giovedì 23 luglio 2020