De Laurentiis al WFS: «Nel post lockdown ogni giorno è una nuova sfida»

06/07/2020

Alla tavola rotonda anche Real Madrid, Orlando City SC e Brighton & Hove Albion

Squadra, pubblico, sponsor, salari, nuovi mercati. L’emergenza Covid19 ha cambiato profondamente la gestione dei Club che ora sono chiamati a una nuova sfida: ripartire nel post lockdown.

Una sfida che riguarda tutto il mondo del calcio e di cui ha discusso il presidente Luigi De Laurentiis con Alexander Leitão (Orlando City Soccer Club), Emilio Butragueño (Real Madrid), Paul Barber (Brighton & Hove Albion) e Chad Biagini (Nolan partners), durante il panel al centro del panel «The story of a football club trough the crisis» al World Football Summit. 

«Ogni giorno è una nuova sfida. Serve essere creativi sotto tutti i punti di vista. Ci sono diversi aspetti delicati a cui pensare dalla fase gestionale alla riapertura degli stadi in sicurezza. Su questo abbiamo presentato un protocollo al governatore della nostra Regione per lavorare insieme sul rientro dei tifosi allo stadio. In questi giorni sto anche parlando con tutti gli sponsor in prima persona, per capire dove vogliono andare, quali sono le loro risorse e se possiamo offrire loro qualcosa di diverso con delle nuove proposte. Sono tutti interventi necessari per rilanciare il sistema, insieme al lavoro che abbiamo fatto insieme ai nostri calciatori sulla questione salariale.

Il digitale sarà sicuramente il settore in cui si dovrà investire maggiormente. Dal punto di vista comunicativo, durante la pandemia, uno degli aspetti più complessi è stato mantenere alto l’engagement dei nostri fan su tutte le piattaforme.

Dall’inizio ho parlato con il digital team chiedendo loro di rivolgersi direttamente ai fan. Per me è importante creare uno storytelling e dare ai tifosi la possibilità di vedere il dietro le quinte, far conoscere  come la squadra stava vivendo la situazione: abbiamo creato una sorta di diario, mentre I ragazzi si allenavano a casa, cucinavano, partecipavano alle challenge, abbiamo fatto conoscere le loro famiglie e i fan hanno avuto una presenza costante.

Quella in cui siamo è una curva in risalita, stiamo tutti imparando e studiando nuove strade per il futuro. È un processo molto lungo in cui dovremo tutti sentirci sicuri in un ambiente aperto come lo stadio, ma nell’attesa abbiamo lanciato un’iniziativa per coinvolgere tutta la nostra community. Si chiama BARI IS BACK: si potranno appendere degli striscioni ai propri balconi per dimostrare che la città e la squadra sono tornati in una nuova era».

 

Ultimo video

#SerieC #Playoff Finale // Reggio Audace-Bari 1-0

giovedì 23 luglio 2020